Philip Mulryne (http://dominicans.ie/diaconate-of-bro-philip-mulryne/)
Philip Mulryne (http://dominicans.ie/diaconate-of-bro-philip-mulryne/)

Ha giocato nel Manchester United di Sir Alex Ferguson, dal ’96 al ’99. Philip Mulryne è stato ordinato diacono il 29 ottobre dall’arcivescovo di Dublino Diarmuid Martin, nella chiesa di Saint Saviour. Una storia di sport e fede, raccontata nel libro “Un assist dal cielo – Storie di campioni convocati dal Signore” di Lorenzo Galliani (ed. Elledici, prefazione di Dino Zoff). In quei tre anni a Manchester, Philip, centrocampista, si ritrovò chiuso da campioni del calibro di David Beckham, Paul Scholes, Roy Keane, Nicky Butt e Ryan Giggs. Una riserva, certo, ma in una squadra di fuoriclasse, che nel 1999 vinse la Champions League in quella finale che sembrava ormai persa contro il Bayern Monaco. Seconda linea nei Reds, Mulryne fu invece per anni un punto fermo della Nazionale Nordirlandese, con 27 presenze e 4 gol. Giocò anche una partita contro l’Italia di Cesare Maldini, vinta dagli azzurri con gol di Zola e Del Piero. Dopo i trasferimenti al Norwich, Cardiff City e Leyton Orient, si ritirò per iniziare a studiare, nel 2012, nel Pontificio Collegio Irlandese. Il 38enne Mulryne, ieri calciatore oggi domenicano in cammino verso il sacerdozio, ha detto in una testimonianza raccolta l’anno successivo: “Dobbiamo prendere Dio come nostro esempio e, malgrado le nostre debolezze e i nostri difetti, confidare che lui ci trasformerà con la sua grazia”. Poche parole, ma chiare. E il sorriso, dopo l’ordinazione a diacono, è già un’altra testimonianza.

© 2015 Crossmagazine.it | Crossmagazine.it è una testata giornalistica registrata al Pubblico Registro della Stampa al Tribunale di Bologna (n. 8398/2015) del 22/10/2015. Direttore Responsabile Lorenzo Galliani

Privacy e Cookie Policy | sito realizzato da: beltenis.it