Il cardinale Gianfranco Ravasi
Il cardinale Gianfranco Ravasi

Si è aperta in Vaticano la prima conferenza mondiale su fede e sport, intitolata “Sport at the service of humanity”. A promuoverla il Pontificio Consiglio per la Cultura, guidato dal cardinale Gianfranco Ravasi che ha esordito così, nel presentare l’iniziativa: “Lo sport autentico non è solo attività fisica, ma è parte di quella categoria generale che i greci chiamavano paideia, un processo di crescita, formazione, evoluzione personale che può portare all’euritmia tra corpo e anima, è dunque cultura”. Lo sport, ha aggiunto Ravasi, “è un linguaggio universale sottolineato anche da Papa Francesco: una modalità di comunicazione che non ha bisogno di interpreti”. Il cardinale ha parlato anche delle Paralimpiadi definendole “il segno più alto nel quale si manifesta la capacità della persona di vincere tutti i limiti e dimostrare che anche la sventura diventa principio di liberazione, di redenzione, come accade nella religione che ha nel suo cuore la trasformazione della persona più emarginata e peccatrice”. Presenti alla Conferenza, oltre al Papa – per un saluto iniziale – anche Ban Ki-Moon, segretario generale Onu, Thomas Bach, presidente del Comitato olimpico internazionale.

© 2015 Crossmagazine.it | Crossmagazine.it è una testata giornalistica registrata al Pubblico Registro della Stampa al Tribunale di Bologna (n. 8398/2015) del 22/10/2015. Direttore Responsabile Lorenzo Galliani

Privacy e Cookie Policy | sito realizzato da: beltenis.it