Camponi alla mensa dell'Antoniano di Bologna
Campioni alla mensa dell’Antoniano di Bologna

Gioco di squadra per sostenere la mensa dell’Antoniano di Bologna. Camerieri di eccezione, alcuni grandi campioni del presente e del passato, come Marco Di Vaio, gli ex cestisti Roberto Brunamonti e Davide Lamma, e i nuotatori Mirco Di Tora e Arianna Barbieri. Volti noti del mondo dello sport che accendono i riflettori su una importante realtà bolognese, che ogni giorno riesce a garantire 130-140 pasti. L’operazione “Pane e sport” coinvolge il comitato della provincia di Bologna del Csi (Centro sportivo italiano), che, per festeggiare i 70 anni di attività, per tutto il 2016 supporterà i progetti della onlus. “Quello della solidarietà è un valore che sento molto a livello personale e che condivido con il Csi – ha detto Di Vaio, oggi club manager del Bologna, presentando l’iniziativa -. Quando ero un ragazzo pieno di sogni, iniziai a giocare proprio nei campionati del Centro Sportivo Italiano. Sono e siamo molto fieri di poter dare un contributo a questo progetto di grande rilievo sociale”.
“Personalmente sono molto vicino al Csi e all’Antoniano – ha aggiunto Roberto Brunamonti, bandiera della Virtus Bologna negli anni ’90 -. Le mie figlie sono cresciute in questo ambiente, facendo esperienze fondamentali, che ho vissuto anche come genitore. Già vent’anni fa alla mensa di Padre Ernesto venivano distribuiti pasti a favore dei più bisognosi. Il coinvolgimento del mondo dello sport e di campioni che hanno militato nelle grandi società della città è importante per sostenere questo bellissimo progetto”.

CategoryApplausi
© 2015 Crossmagazine.it | Crossmagazine.it è una testata giornalistica registrata al Pubblico Registro della Stampa al Tribunale di Bologna (n. 8398/2015) del 22/10/2015. Direttore Responsabile Lorenzo Galliani

Privacy e Cookie Policy | sito realizzato da: beltenis.it